Comunicato stampa, 05.06.12

Berna, 5 giugno 2012

COMUNICATO STAMPA

L’iniziativa popolare sarà nuovamente lanciata in giugno

Il 17 aprile 2012 è stata lanciata l’iniziativa popolare «Protezione dalla sessualizzazione nella scuola dell’infanzia e nella scuola elementare». Mediante tre misure essa vuole proteggere i bambini dalla sessualizzazione nella scuola dell’infanzia e nella scuola elementare: in primo luogo essa dichiara che l’educazione sessuale compete ai genitori; in secondo luogo essa vieta l’insegnamento in materia di sessualità prima del nono anno scolastico; quale terza misura l’iniziativa popolare sostiene le lezioni preventive volte a proteggere i bambini dagli abusi, già a partire dalla scuola dell’infanzia. I bambini devono poter vivere la loro infanzia senza inquietudini! Questo è l’obiettivo dell’iniziativa.

Poco dopo il lancio dell’iniziativa popolare è emerso che molto tempo addietro un membro del comitato d’iniziativa aveva subìto una condanna giudiziale di cui non ha riferito al comitato d’iniziativa. La persona interessata è stata esortata a dimettersi senza indugio dal comitato d’iniziativa.

Il comitato d’iniziativa ha quindi deciso di lanciare nuovamente l’iniziativa popolare. Con l’odierna comunicazione nel Foglio federale, secondo cui la raccolta delle firme per l’iniziativa popolare del 17 aprile 2012 è conclusa, è stato compiuto un passo formale verso il nuovo lancio dell’iniziativa.Il comitato comunica di aver già depositato presso la Cancelleria federale il testo invariato dell’iniziativa, con il medesimo titolo «Protezione dalla sessualizzazione nella scuola dell’infanzia e nella scuola elementare». La Cancelleria federale non procederà nuovamente a un esame e aprirà la raccolta delle firme per l’iniziativa popolare nelle prossime settimane, ossia ancora nel corso della seconda metà del mese di giugno.

Il comitato d’iniziativa è consapevole della grande importanza che l’iniziativa popolare riveste per la protezione dei bambini e dei giovani e intende pertanto completare il corrispondente diritto fondamentale disciplinato dall’articolo 11 della Costituzione federale mediante disposizioni concernenti l’educazione sesssuale. Il comitato d’iniziativa ritiene che il fatto di essere riuscito a rilanciare immediatamente l’iniziativa popolare riconfermando il sostegno offerto da 25 personalità note in gran parte a livello nazionale, rappresenti un successo per gli obiettivi voluti dall’iniziativa. La legge richiede infatti l’adesione di soli sette membri del comitato.

Ulteriori informazioni saranno comunicate il giorno in cui l’iniziativa popolare sarà nuovamente lanciata.

 

Comitato apartitico «Protezione dalla sessualizzazione nella scuola dell’infanzia e nella scuola elementare», CP, 4011 Basilea, tel. 061 702 01 00, fax 061 702 01 04, www.iniziativa-di-protezione.ch, info@iniziativa-di-protezione.ch, CP 70-80 80 80-1

Download Comunicato stampa